Tag: stupro

gruppi

I gruppi Facebook che stuprano le donne virtualmente

Negli ultimi anni è nata, prima all’estero poi in Italia, una nuova tendenza, quella dello stupro virtuale su Facebook. Esistono gruppi, composti da migliaia di persone, dove vengono postate normali foto di donne, i membri si divertono a commentare le immagini, umiliando con parole oscene le vittime ignare. Non si […]

Confessa al padre di essere lesbica, lui la stupra: “Il sesso è meglio con un uomo”

Un padre di 54 anni ha stuprato la figlia di 16 anni dopo che la ragazza gli ha confessato di essere lesbica per dimostrarle che “il sesso è migliore con un uomo”. Nel corso delle indagini è anche emerso che l’uomo ha abusato anche dell’altra figlia e di un paio di ragazzine tra gli anni ’80 e ’90. Il mostro è stato quindi condannato a 21 anni di carcere senza sconto di pena e verrà marchiato per sempre come stupratore

Segreto confessionale: “Suore e preti non potranno più tacere su stupri”

Nuove disposizioni dalla Cassazione impongono a preti e suore di farsi avanti in caso vengano a sapere di violenze e stupri. “Non potranno più invocare il segreto professionale in caso di fatti penalmente rilevanti nell’ambito della loro attività sociale di assistenza a soggetti deboli che, sebbene rientri nella generica missione degli ecclesiastici, non rientra certamente nell’esercizio diretto della fede religiosa, unico ambito per il quale è concesso di evitare di rispondere”.

La donna che ha voluto riconciliarsi con il suo stupratore

Thordis Elva è una donna di 36 anni, vive in Islanda con marito e figlio e lavora come scrittrice, drammaturga e giornalista impegnandosi spesso su temi come l’uguaglianza di genere e la violenza sessuale. Tom Stranger ha 36 anni, vive in Australia con moglie e figlio e da anni lavora in una comunità di recupero per persone con dipendenze da alcol, droghe e problemi di malattia mentale

Parigi, ragazzo 22enne viene stuprato dalla polizia con manganello

Continuano le sommosse a Aulnay-sous-Bois, a nord di Parigi, da quando lo scorso giovedì Théo, 22 anni, è stato picchiato e violentato da agenti di polizia con un manganello. Una versione confermata sia dal medico che ha visitato il giovane sia dalle telecamere di videosorveglianza che hanno ripreso la scena. “Faremo piena luce sulla questione – ha dichiarato il Ministro dell’Interno Bruno Le Roux – e per i responsabili ci saranno pesanti sanzioni”