Paesaggi e arpeggi elettronici: le nuove release di Ambiotic Records

Due album che rappresentano autentiche strenne pre e post natalizie arricchiscono in questi giorni la discografia di Ambiotic Records: “Imaginary Landscapes” di Luca Fabbri e “Arpeggi Improvvisati” di Maurizio Botti, in uscita rispettivamente lunedì 21 e lunedì 28 dicembre 2020, entrambi disponibili in tutti i principali store digitali.

“Imaginary Landscapes” è il nuovo progetto elettronico di Luca Fabbri, composto da due capitoli, ai quali se ne aggiungerà a breve un terzo. Le composizioni di Fabbri si basano su una ricerca sonora che utilizza come matrice la creazione del suono ed il suo successivo inserimento in strutture formali, che si sviluppano a partire dai medesimi elementi sonori, adottando come matrice espressiva gli elementi retorici ed arcaici del canto gregoriano. Durata complessiva dei brani? Oltre 30 minuti, un lavoro di ricerca e sperimentazione che dimostra una volta di più il dinamismo della musica elettronica.

 

 

“Arpeggi Improvvisati” è composto da sei brani, tutti firmati e composti da Maurizio Botti, musicista di lungo corso che ama definirsi più un’organista che un pianista in senso stretto: Hammond e tastiere sono il suo indiscusso regno, con le quali sa spaziare attraverso i più variegati generi musicali, partendo dall’elettronica per arrivare all’ambient e alla new age, passando attraverso sonorità e ritmiche che ricordano sotto molti aspetti la musica degli anni settanta e quella di tante colonne sonore dei film di fantascienza. Con questo album Botti fa il suo debutto ufficiale su Ambiotic Records.

 

 

Ambiotic Records è un’etichetta discografica che fa parte del variegato universo di Sigis Vinylism, dj, produttore discografico, editore e fondatore dello stile artistico Vinylismo, uno stile legittimato e certificato dall’Istituto Nazionale di Cultura e che gli valso il titolo di Maestro D’Arte, conferitogli durante alla sua partecipazione alla 54esima Biennale di Venezia, dove è stato presente per due anni consecutivi. Con i suoi mixati, Sigis Vinylism è resident sia su Radio Dance Roma sia su Lancelot, quest’ultima radio fm di Lanzarote.